VOLARE, OH OH

L'Hellas archivia la sconfitta di Latina battendo la Salernitana in casa e riconquistando la vetta solitaria della classifica. Pazzini sempre più bomber in Serie B.

L'Hellas e Pazzini volano sempre più in alto. I gialloblù dopo poche ore riconquistano in solitaria la vetta della serie B, tenendo il Frosinone a distanza di sicurezza, mentre Giampaolo Pazzini è sempre più cannoniere della serie cadetta segnando il suo diciassettesimo goal.

Archiviata la sconfitta di Latina il Verona si è ripresentato al Marc'Antonio Benegodi ed ha fa suo il match contro la Salernitana, un avversario impegnativo e ben organizzato.

Ancora una volta, proprio come fa la Juve, dopo una batosta, si ricorda di avere i numeri per governare il campionato: gioca come sa fare e vince.

Mentre i bianconeri fanno ricorso all'arte pedatoria di Iguain e Khedira, in casa gialloblù ci si accontenta di Pazzini (scusate se è poco) e Luppi, sufficienti a regalare quei tre punti per insediarsi nuovamente sul tetto classifica.

La partita è stata piacevole, con un Verona attento e pronto ai rovesciamenti di fronte, spesso dettati dal piede di Bessa.

Gli avversari pur mantenendo il possesso palla non sono riusciti ad impensierire più di quel tanto i padroni di casa, merito di un'attenta, diligente e corale condotta di gara degli uomini di Pecchia.

Il Verona dunque vola a quota 44 attendendo la visita del Benevento fermo a 39 punti, Benevento, che all'andata dette il primo dispiacere, dei pochi, rimediati in questo campionato.

 

Massimo Rosa

direttore@panathlonarea1.it

 

Le principali dichiarazioni del allenatore gialloblù Fabio Pecchia rilasciate al termine di Hellas Verona-Salernitana (2-0), 23a giornata della Serie B ConTe.it 2016/17.

«Vittoria dal valore altissimo, perché trovata contro una squadra forte ed esperta, al termine di una partita difficile. Risultati altalenanti? Tutto passa dalla continuità, vincere è difficle ma più ne avremo e più avremo possibilità di raggiungere i nostri obiettivi. Il pubblico è stato fondamentale, dobbiamo essere bravi ad accenderlo perché sa essere determinante, sappiamo diventare una cosa sola. Bruno Zuculini? Bravo a rimanere sempre lucido, è calciatore di carattere, sono felice della sua prestazione. Pazzini? Sono felicissimo di averlo, ha fatto un grande lavoro per tutta la partita, come sempre. Ma al di là del singolo c'è sempre il gruppo. Ora pensiamo solo alla prossima sfida, il Benevento».

Le principali dichiarazioni dell'attaccante gialloblù Davide Luppi rilasciate al termine di Hellas Verona-Salernitana (2-0), 23a giornata della Serie B ConTe.it 2016/17.

«Quella di oggi è stata una vittoria importante e necessaria, siamo molto contenti. Venivamo da una settimana difficile dopo una brutta sconfitta. Abbiamo reagito mettendo in campo le nostre qualità, la compattezza del gruppo e agonismo. Portare a casa i tre punti oggi significa molto dal punto di vista psicologico. Anche quando sei sotto pressione, devi dimostrare di avere le qualità per fare un buon calcio. Souprayen? Sta disputando un buon campionato. Pazzini? Per noi è fondamentale. Giocare in trasferta? In passato abbiamo dimostrato di poter vincere, dobbiamo riprendere la marcia giusta. In casa possiamo giocarcela con chiunque, inoltre c'è il nostro pubblico che ci da sempre una grande mano. Dobbiamo pensare solo a vincere e guadagnare punti. La Serie B è un campionato equilibrato, sappiamo che c'è da lottare contro tutto e tutti e nessuno ti regalerà mai niente. Ora testa al Benevento, ha calciatori di categoria, è un'ottima squadra come del resto stanno dimostrando di esserlo tutte quante»

 

(fonte: Hellas Verona F.C. – foto: Francesco Grigolini Fotoexpress)

 

Vuoi contattare la redazione di Panathlon Planet? Scrivi a redazione@panathlonarea1.it

31 gennaio 2017

Notizia redatta da Redazione