BIZZOTTO, TESSER E ROMANO A TU PER TU

Continua la stretta collaborazione tra i Panathlon di Verona, Mantova e "Gianni Brera" Università di Verona. In questa occasione tre grandi firme dello sport italiano, già Premi Fair Play.

Serata grandi firme quella organizzata dal Panathlon Club Università di Verona "Gianni Brera" in collaborazione col Panathlon Club Verona e il Panathlon Club Mantova.

Da mesi ormai la collaborazione tra i tre sodalizi è un punto fermo che sta riscuotendo molti consensi in termini di partecipazione, e la conviviale di lunedì 6 febbraio presso il Ristorante Eva di Piovezzano (VR) ne ha dato ulteriore conferma.

Graditissimi ospiti il giornalista RAI Stefano Bizzotto, l'allenatore della Cremonese Attilio Tesser e il nutrizionista Aronne Romano (ideatore della dieta Paleozona), tre "sportivi" in senso lato che nella loro carriera si sono sempre ispirati a principi di correttezza, etica e lealtà, e che per questo motivo sono stati insigniti del Premio Panathlon per il Fair Play.

A consegnare i prestigiosi riconoscimenti Davide Caldelli, Past President del "Gianni Brera", Carla Riolfi, segretaria del Panathlon Club Verona e Walter Castelletti, consigliere del "Gianni Brera", che hanno omaggiato gli ospiti con le serigrafie originali degli artisti Edoardo Bassoli, Ferdinando Capisani e Roberto Pedrazzoli realizzate per “La Favola dello Sport” e ispirate alle gesta dei campioni di atletica Gianni Modena, Luciano Zerbini e Marina Zummo.

Giornalismo e sport quindi, ma anche arte e cultura, come nella migliore tradizione degli eventi organizzati dai tre club. E non potrebbe essere diversamente visto il curriculum dei partecipanti. Le cui storie umane e professionali, pur così diverse, sono allo stesso tempo incredibilmente simili e accomunate da una grande passione per lo sport. Come sempre accade in queste occasioni finisce che attorno allo stesso tavolo si ritrovino amici e colleghi di vecchia data, che magari proprio a causa dei rispettivi impegni di lavoro si erano persi di vista, ma una volta ancora hanno avuto il piacere di rivedersi. E di darsi appuntamento alla prossima serata, per mantenere vivo lo spirito del Panathlon.

 

(fonte: Alessandro Fontana – Ufficio Stampa Panathlon Club Università di Verona “Gianni Brera”)

 

Vuoi contattare la redazione di Panathlon Planet? Scrivi a redazione@panathlonarea1.it

13 febbraio 2017

Notizia redatta da Redazione