TREVISO BATTE VERONA NELLA SERATA AMARCORD

La DeLonghi capolista ferma Verona dopo otto vittorie consecutive ma la festa è tutta per Mike Iuzzolino.

VERONA - La De Longhi rovina la festa dello Iuzzolino Day. Il giorno del ritiro della maglia del grande playmaker americano la Tezenis incappa in una Treviso micidiale in difesa (concede solo 48 punti agli scaligeri) che fa valere la sua posizione in classifica e infligge la prima sconfitta a Verona dopo otto vittorie consecutive in casa. L’atmosfera all’AGSM Forum è da amarcord. Il derby Verona – Treviso vede la presenza di Mike Iuzzolino la cui maglia nr.8 è ritirata nell’intervallo del match. La De Longhi scende in terra scaligera da capolista e con la miglior difesa del campionato.

CRONACA: Partita subito calda con entrambe le formazioni schierate con la difesa individuale. Subito in evidenza Diliegro che in attacco recupera diversi rimbalzi. La Tezenis allarga molto la difesa per dare fastidio ai piccoli trevigiani. Qualche errore di troppo per gli ospiti nel tiro da fuori. Sicuramente c’è una grande tensione, non è una partita come le altre. Sono oltre 500 i tifosi ospiti presenti a Verona. I trevigiani cercano più volte il taglio delle guardie sulla linea di fondo per aprire la difesa della Tezenis che spesso gioca molto largo sui piccoli biancoblu. Frazier con le micce un po’ bagnate sbaglia molto da fuori. A Verona non entra il tiro pesante e la De Longhi la punisce. È sicuramente Moretti il trascinatore di una Treviso che non perdona nessun sbaglio. Gli sopiti dispongono di una batteria di lunghi molto mobili e anche bravi nel palleggio. Fisicamente i ragazzi di Pillastrini corrono molto per cui la difesa veronese fatica a contenerli.

A Verona occorre un’inversione di marcia nella seconda metà di gara. Purtroppo i padroni di casa non hanno la giusta concentrazione sui taglia fuori concedendo alcuni secondi tiri di troppo che Treviso concretizza. La De Longhi difende duro nell’area pitturata e per i padroni di casa risulta arduo penetrare visto che il tiro da fuori non entra. Ancellotti e Perry sono autentici mastini dell’area per cui non bisogna sbagliare perché le seconde occasioni per Verona sono davvero poche. Punteggio davvero basso. Sono gli errori e le difese a determinare l’andamento della partita. La Tezenis non sta timbrando il cartellino; tanti errori al tiro, poca lucidità in fase di costruzione di gioco e Treviso la punisce per ogni minimo errore. Gli ospiti sono bravi a correre in contropiede aprendo la difesa veronese che non tiene la velocità del gioco trevisano. I ragazzi di Pillastrini colpiscono indifferentemente da due e da tre senza che i padroni di casa riescano a porre un freno al gioco ospite. Alla fine è un monologo ospite che porta a casa i punti necessari per mantenere la vetta della classifica in coabitazione con la Virtus Bologna. Verona non ha giocato da Verona. Tanti errori al tiro ma soprattutto un approccio un po’ troppo molle non hanno permesso alla Tezenis di infastidire una Treviso apparsa molto concreta e cinica e la cui difesa ha concesso poco punendo ogni minimo errore degli scaligeri. Nessun dramma ma se si vuole osare di più alla Scaligera Basket servirà più cattiveria e maggior determinazione per affrontare partite come quella giocata contro Treviso che esce dall’AGSM Forum da protagonista senza mai mettere in discussione il risultato.

 

Davide Caldelli, Panathlon Club “Gianni Brera – Università di Verona

 

TEZENIS VERONA-DE LONGHI TREVISO 48-57 (16-13, 25-31, 35-44)

TEZENIS VERONA: Diliegro 6, Robinson 4, Amato 3, Portannese 6, Guglielmi ne, Boscagin 2, Pini 5, Frazier 14, Rovatti ne, Brkic 5, Totè 3. All.: Dalmonte

DE LONGHI TREVISO: Perry 4, Rota ne, La Torre 2, Moretti 19, Malbasa, Fantinelli 7, Saccaggi ne, Negri, Poser ne, Ancellotti 16, Perl 9, Leardini ne. All.: Pillastrini

ARBITRI: Perciavalle, Ciaglia e Dori.

NOTE: Tiri liberi: Verona 7/9, Treviso 7/9. Spettatori 5147.

Pagelle - VERONA: Diliegro 6, Robinson 5, Amato 5,5, Portannese 5, Guglielmi sv, Boscagin 5, Pini 5,5, Frazier 5,5, Rovatti sv, Brkic 5, Totè 5. All.: Dalmonte 5,5 TREVISO: Perry 6,5, Rota sv, La Torre 5,5, Moretti 8, Malbasa 6, Fantinelli 6,5, Saccaggi sv, Negri 5,5, Poser sv, Ancellotti 7, Perl 6,5, Leardini sv. All.: Pillastrini 7.

Il migliore: Moretti.

La chiave: La Difesa di Treviso.

 

(foto: dailybasket.it)

 

Vuoi contattare la redazione di Panathlon Planet? Scrivi a redazione@panathlonarea1.it

12 aprile 2017

Notizia redatta da Redazione