HELLAS ANCORA A MANI VUOTE

Contro la Roma arriva un altro pesante stop per gli uomini di Pecchia. Tifoseria in allarme.

Diciamolo con franchezza, dopo la manita casalinga subita contro la Fiorentina, nessuno si era illuso di andare a Roma e puntare ad un risultato pieno.

A compensare ciò si fa appello alla pazienza di attendere tempi migliori visto che si è solo agli inizi di una lunga stagione. Inevitabile però essere preoccupati (eufemismo) se alla quarta giornata ti ritrovi con un misero punticino in classifica, un goal fatto su rigore e ben tredici gol subiti.

Al di là di questioni tecniche che non ci competono, a preoccupare (sempre eufemisticamente) è l'evidente fragilità dimostrata in campo ed il continuo variare degli interpreti mandati in campo; mai la stessa formazione nei 360 minuti fin qui disputati. Che serpeggi malumore nella tifoseria è assolutamente nella logica delle cose, l'attaccamento dei supporters gialloblu ai colori sociali è indiscutibile. Urge un'inversione di tendenza supportata da spiegazioni plausibili da parte dell'intero ambito tecnico - societario, prima che sia troppo tardi.

Intanto come da tradizione, anche a Roma, prima della partita, c'è stato il tradizionale incontro tra i responsabili delle tifoserie organizzate, a ribadire comunque che sempre prevalga, al di là del risultato del campo, il fair-play.

 

Carla Riolfi

 

Le dichiarazioni del centrocampista gialloblù Bruno Zuculini, rilasciate al termine di Roma-Hellas Verona, 4a giornata della Serie A TIM 2017/18.

«In un momento come questo dobbiamo pensare solo a lavorare con umiltà e cercare di imparare dai nostri errori. Il passaggio dalla Serie B alla Serie A si sente, ma sappiamo quello che dobbiamo fare per migliorare. Per alcuni sprazzi di partita riusciamo a mettere in pratica quello che proviamo durante la settimana, dobbiamo riuscire a farlo per i 90 minuti, sapendo che in questa categoria non è facile. Pazzini? Lui è il nostro capitano e punto di riferimento, per noi è importante, ma queste sono scelte del mister. Domani ci sarà già allenamento e mercoledì un'altra partita contro la Sampdoria. Fa male perdere ma ripeto, dobbiamo pensare solo a lavorare, ho grande fiducia nei miei compagni perchè siamo un gruppo unito, umile e con voglia di vincere, cercheremo di farlo già al 'Bentegodi.»

 

(fonte: Hellas Verona F.C. – foto: Francesco Grigolini Fotoexpress)

 

Vuoi contattare la redazione di Panathlon Planet? Scrivi a redazione@panathlonarea1.it

18 settembre 2017

Notizia redatta da Redazione