PANATHLON VERONA 1954, UNA VISISTA AZZURRA

I saluti del club veronese alla delegazione azzurra prima delle gare mondiali di ciclismo in Norvegia.

All'immediata vigilia del campionato mondiale di ciclismo su strada, che si è svolto domenica 17 settembre in Norvegia, una delegazione del Panathlon Verona 1954 ha portato il proprio saluto augurale al Commissario Tecnico Cassani che ha completato la preparazione della squadra a Peschiera del Garda.

L'occasione ha fornito l'opportunità di scambiare quattro chiacchiere con lo stesso Cassani in merito alle possibilità che possono avere i ciclisti azzurri nell'impegno iridato. La località norvegese è molto a nord e quindi una variabile potrebbe già essere la condizione meteorologica.

Il circuito non è molto favorevole alle caratteristiche dei nostri atleti in quanto la parte finale del percorso, che prevede un totale di 267 KM, è posta in una leggera salita. Tra le squadre favorite cita il Belgio con Australia e Colombia. Altresì il momento di forma dei nostri azzurri Trentin e Viviani ci lasciano qualche chance. In particolare proprio Elia Viviani, veronese ed olimpionico a Rio de Janeiro, potrebbe essere la sorpresa che tutti noi auspichiamo.

 

Carla Riolfi

 

Vuoi contattare la redazione di Panathlon Planet? Scrivi a redazione@panathlonarea1.it

21 settembre 2017

Notizia redatta da Redazione